Dal bello al buono: un museo enogastronomico itinerante

Realizzato da Ist. Alberghiero Giancardi – Alassio

Esperto: Prof.ssa Antonella Annitto

Tutor: Prof. Massimo Sabatino

Date di svolgimento: 06/12/2019, 13.30-19.30; 07/12/2019, 9.00-17.00; 08/12/2019, 9.00-17.00; 09/12/2019, 9.00-17.00; 18/12/2019, 13.30-21.30

Contenuti

Il modulo è stato finalizzato alla realizzazione di una selezione di percorsi a piedi all’interno del territorio alassino, alla scoperta dei luoghi, sede delle locali realtà produttive dei piatti tipici della tradizione eno-gastronomica della città, accreditate  della Denominazione Comunale d’Origine.

Attraverso la visita dei percorsi sono stati valorizzati gli aspetti naturalistici, storici e culturali del territorio alassino tramite un’attività rispettosa dell’ambiente e nell’incipit del Benessere e corretto stile di vita.

Gli studenti dell’Istituto Alberghiero Giancardi coinvolti nel progetto, hanno avuto molteplici ruoli nella realizzazione del modulo formativo, secondo i diversi indirizzi di studio.

Gli apprendisti chef del corso Eno-gastronomico, di Pasticceria e i futuri professionisti del servizio a tavola di Sala, oltre che a cimentarsi nell’esercitazione didattica della realizzazione delle ricette DECO, hanno fatto un lavoro di ricerca e approfondimento storico sull’origine dei piatti e dell’utilizzo di prodotti propri del territorio.

Gli studenti del corso Servizi Commerciali hanno partecipato all’individuazione dei percorsi e alla realizzazione di materiale informativo digitale dedicato al pubblico coinvolto.

I ragazzi del corso Accoglienza hanno accompagnato e fatto da guida ai turisti e ospiti che hanno partecipato alle passeggiate sui percorsi individuati.

Nel solco delle finalità del progetto, vi è stata un’interessante interazione tra diverse generazioni. Attraverso la narrazione e il dialogo con i produttori locali, che mantengono vive le tradizioni gastronomiche del territorio, gli studenti hanno assimilato antichi saperi che a loro volta hanno divulgato ai turisti e ospiti, coinvolti in attività laboratoriali in team, Project Work, Focus Group  e Problem Solving di gruppo, organizzati in occasione della manifestazione DECO STREET FOOD organizzata nel week-end 7-8-9 dicembre.

L’intera attività è stata supportata dall’utilizzo delle tecnologie web e digitali, sia per quanto riguarda la ricerca che gli approfondimenti che  per la divulgazione dei diversi momenti/eventi che hanno caratterizzato l’attività modulare.

Il modulo formativo è stato occasione di sperimentare la traslazione della trasmissione orale e narrativa delle antiche tradizioni, con la condivisione dei contenuti appresi via social network, attraverso hashtag e post gestiti da esperti di social media marketing, con l’effetto engagement, originando la viralità di testi, immagini e video.

Nell’ottica di un uso consapevole e responsabile delle piattaforme social, gli esperti e i tutor del modulo hanno coinvolto gli alunni in un project work sulla tecnica dell’engagement applicata alle ricette DE.C.O proposte per la cena di comunità “La cultura e le tradizioni nel piatto”.

L’evento cena di comunità è stato realizzato grazie ai Docenti specializzati di materia

prof.ssa Katiuscia Giuria (Cucina)
prof Massimo Rovere (Cucina)
prof.ssa Rita Baio (Pasticceria)
prof.ssa Stefania Violino (Sala e ricevimento)
prof. Nello Simoncini (Accoglienza)
prof. Franco Laureri (Responsabile attività di sostegno a disabili)

ed ai tecnici di laboratorio

Cristina Marcenaro, Mariangela Lamarra, Aurelio Pepe, Nando De Angelis e Luigi Natale

I sentieri e le ricette del museo enogastronomico

Sentiero 1    Barusso – Fenarina – Moglio

Inizialmente il percorso si sviluppa lungo le vie di Alassio. Partenza nel rione Barusso in Via Roma. Procedere in C. so. Diaz fino all’incrocio con Via Gastaldi, individuabile per il sottopasso della ferrovia.

Per Regione Fenarina

Al sottopasso svoltare a sinistra prendendo Via Neghelli da seguire fino alla svolta con Via Pian del Moro al cui fondo si arriva in Regione Fenarina, sede della omonima SOMS.

Per Moglio

Al sottopasso si svolta a destra e si prende Via Gastaldi. All’incrocio con Via Michelangelo, accanto ad un negozio di fiori, si prende un sentierino con indicazione Moglio e Colletto di Moglio. Dopo avere percorso poche decine di metri di una strada asfaltata che costeggia il cimitero, si prosegue diritti per un sentiero in sensibile salita e con fondo sassoso. Dopo 1,5 Km circa si incrocia una strada asfaltata carrozzabile. La si percorre in salita per poche decine di metri, quindi si prende a sx un sentiero sassoso, sempre con indicazioni Moglio e dopo poco si sbuca nei pressi del Cimitero di Moglio. Attraversando la strada asfaltata si arriva alla chiesa parrocchiale di Moglio e successivamente, attraverso una breve stradina asfaltata, si arriva alla piazza di Moglio. Il ritorno può essere svolto secondo lo stesso percorso.

 Totale percorso Km 7 – Tempo complessivo ore 3

Sentiero 2    Barusso – Balzola – Confraternita S. Caterina – Borgo Coscia

Percorso attraverso il famoso Budello di Alassio. Partenza nel rione Barusso in Via Roma. Imboccare il Budello, in direzione levante e proseguire fino ad incontrare P.zza Matteotti, dopo circa 1 km tra negozi, bar, ristoranti.

Sul lato di levante di P.zza Matteotti si trova la storica Pasticceria e Bar “Balzola”. Entrando sulla stessa piazza, prendendo il primo vicolo a sinistra, si attraversa Via Dante e si prende Via Milite Ignoto.

Percorsa per soli 50 metri tale via, ci si trova di fronte alla Chiesa Collegiata di S. Ambrogio e accanto al suo portale di ingresso, si nota un’ altro portale, più piccolo, attraverso cui si accede all’Oratorio di S. Caterina sede dell’omonima Confraternita.

Facendo il percorso inverso e rientrando nel “Budello”, oppure attraverso la parallela passeggiata a mare , si continua il cammino verso levante.

Superata Piazza Pacini, passando di fronte al lussuoso Grand Hotel e altre belle strutture ricettive, si sbuca in Piazza San Francesco, porta di Borgo Coscia.

Totale percorso andata e ritorno Km 4 – Tempo complessivo ore 1:30

Sentiero 3    Borgo Coscia – S. Croce – Solva – Borgo Coscia

Partenza in P.zza S. Francesco. Raggiungere la Via Aurelia, svoltare a destra , direzione Albenga, in V. Hambury. All’altezza del passaggio a livello ferroviario attraversarlo e immettersi in Salita S. Erasmo.

Svoltare a destra in Strada Panoramica Santa Croce. Percorrere la bella salita, tra ville e alberi, fino al piazzale su cui si trova la chiesa di Santa Croce.

Dal piazzale proseguire sulla strada pedonale.

Da qui , prendere ancora la strada panoramica Santa Croce verso la chiesetta di Solva.

Infine prendere la a strada pedonale e scendere verso il centro di Alassio sino a tornare alla piazza di partenza. 

Totale percorso Km 6 – Tempo complessivo ore 3

Sentiero 4    Via Iulia Augusta, Alassio – Albenga – Alassio

Partenza dalla Chiesa S. Croce, a 100 metri slm.

Dopo circa 2 km si arriva alla chiesa, dove si trova un suggestivo arco in pietra. Da qui inizia la Via Julia Augusta, strada pianeggiante che porta fino a Albenga.

Lungo la strada si possono ammirare numerosi reperti archeologici e bellissimi panorami.

Dopo circa un’ora di cammino, si arriva al termine della via Julia Augusta.

Ritorno

Da qui si prende il sentiero dell’Onda, seguendo il segnavia con due pallini rossi.

Questo sentiero sale sul crinale fino a 300 metri di altezza e prosegue in parallelo all’antica via romana, ma passando più in alto.

Il sentiero termina a circa 200 metri dalla Chiesa S. Croce da cui è iniziato il percorso. 

Totale percorso km 8 circa. Tempo complessivo ore 3.00

Project Work

PAGINA FACEBOOK – Realizzazione di contenuti (post- eventi – gallerie fotografiche)  relative alle iniziative programmate
https://www.facebook.com/Pon-Educare-Alla-Bellezza-Per-Imparare-La-Convivenza-101123521339384/

SITO INTERNET Realizzazione di contenuti relativi ai moduli svolti (testi – video – immagini)

ATTIVITÀ DI DIGITAL PR per Questionario sulla motivazione turistica e sulle conoscenze delle rilevanze storico, artistiche e paesaggistiche di Alassio

ATTIVITÀ DI DIGITAL PR  per Educational – Sulla realizzazione delle ricette DECO (in collaborazione con Ass. Moglio, Confraternita S. Caterina, Ass. Amici Borgo Coscia 1982, SOMS Solva, Coop Mare, SOMS Fenarina)

ATTIVITÀ DI DIGITAL PR  per Alassio DE.CO. Street Food – (in collaborazione con Assessorato al Commercio e alle Politiche Scolastiche)

ATTIVITÀ DI DIGITAL PR  per le Gallette S. Caterina (in collaborazione con la Parrocchia di S. Ambrogio e la Confraternita di S. Caterina)

ATTIVITÀ DI DIGITAL PR  per Evento – CENA DECO (in collaborazione con Amm. Comunale di Alassio)

EDUCATIONAL su creare Engangement sull’eventoDECO STREET FOOD per la divulgazione e accompagnamento sui percorsi DECO (in collaborazione con Amm. Comunale di Alassio, Ass. Ristobar di Alassio, Ass. Albergatori di Alassio)

Obiettivi

Valorizzazione attraverso i social network delle buone pratiche e delle iniziative a sostegno delle rilevanze storico artistiche e valorizzazione delle tradizioni culturali della città di Alassio.

Metodologie

Attività laboratoriali in team, project work e  problem solving di gruppo finalizzate all’uso consapevole dei social network.

Valutazione

Tradizionale affiancata da osservazione dello sviluppo delle competenze trasversali e disciplinari.

Soft Skills Maturate

Teamworking – La capacità di  saper lavorare in gruppo

Ability to communicate effectively – La capacità di  saper comunicare in modo efficace

Result-driven approach – La capacità di  organizzare il lavoro, stabilire delle priorità, rispettare le scadenze

Ability to work independently – La capacità di lavorare in autonomia

Galleria